Aderisci al Gruppo Facebook "Una copia della Costituzione Italiana al muro di ogni aula scolastica"

Un punto d'incontro per contribuire a favorire la comunicazione, l'informazione e la diffusione della Cultura in tutti i suoi aspetti, semplicemente proponendo degli argomenti anche attraverso l'espressione di idee ed opinioni.

________________________________________________________________________

L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà: se ce n'è uno è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme.
Due modi ci sono per non soffrirne.
Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più.
Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e che cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno e farlo durare e dargli spazio".
Italo Calvino da: Le città invisibili (1972)

_______________________________________________________________

"Animale politico" e "Uomo politico" ...

"Animale politico" e "Uomo politico" ...
Nelle società cosiddette civili l' Uomo è un "Animale Politico", anche colui che si astiene poichè, suo malgrado, contribuisce comunque, non partecipando, alla qualità della Politica.
Egli, l'Uomo, è, francamente detto, un'essere imperfetto quindi indotto a sbagliare, quando non lo fa volutamente può, prima o poi, comunque stancarsi e cedere, per i suoi umani limiti, alle occasioni che la vita gli offre.
Ciò vuol dire che l' Uomo spesso fallisce, ma questo non esclude sia suo Diritto e Dovere battersi, fino ad allora, per le idee progressiste che possono apportare piccoli o grandi miglioramenti alla Società.
Quando questo avviene egli è diventato un vero "Uomo Politico".

Giovanni Intagliata

______________________________________________________________

La libertà và sempre conquistata

AugustaVìvã lancia una proposta d'opinione sulla gestione dei Registri Tumori delle zone industriali

La gestione dei Registri Tumori è giusto che sia a carico del Ministero o di una semplice associazione culturale?
Esprimi la Tua opinione utilizzando la "proposta d'opinione" pubblicata qui a lato
__________________________________________________________________

AugustaVìvã lancia una proposta d'opinione sull' "Accorpamento" del Ministero della Salute

Il Ministero della Salute viene accorpato al Ministero del Welfare. Cosa ne pensi? Esprimi la Tua opinione nella "Proposta d'opinione" qui a lato.
_______________________________________________________________________

Sconcertante denuncia del Prof. Giordano: "i fondi per la Ricerca sul Cancro vanno solo al Nord"

_____________________________________________

_____________________________________________

mercoledì 31 dicembre 2008

AugustaVìvã augura Migliore Anno Nuovo, in particolare ...





... a tutti i
"piccoli fiammiferai"
del mondo.

lunedì 1 dicembre 2008

martedì 11 novembre 2008

Dov'è la Fiamma ...















Dov'è la Fiamma ...

Fuscello al vento è l'uomo probo
di battaglie perdute
solitario condottiero,
reduce sconfitto
dai suoi pensieri
che non trovan radice
nell'infecondo campo
in cui, a pretesto vanto
ma delle sue miserie,
giungon canne spaccate,
aloneggianti finta civiltà,
a servir reami e feudi
di falsi signori imbellettati,
vuoti fantocci ingordi
ammantati di virtù
stridentemente pacchiani
che forse han mai gustato,
oh sventurati,
il frutto della verità
e sentimento vero,
gloriosi ma ormai vani cavalli
di amati eroi passati,
leoni sacri, ormai vinti dalle iene,
che mai più ritorneranno,
in questo nostro inverno gelido
foriero dell'assoluta fine,
a ravvivar la viva Fiamma
degli uomini veri, la Giustizia.

..............Giovanni Intagliata


Nota dell'autore
Il titolo della poesia pur apparendo una domanda lo è in realtà solo in parte (si noti l'assenza del punto interrogativo) poiché esso, al contempo, esprime insitamente l'angoscia di una triste risposta ovvero che quella Fiamma cui fa riferimento non arde e tuttavia l'anelata speranza che possa, come per fato, tornare ancora a brillare improvvisamente a beneficio dell'Umanità.
La poesia, come si può notare, non è articolata in più punteggiature che racchiudono dei singoli versi ma in una sola lunga espressione in cui, talvolta, il soggetto finale di un concetto al contempo lo è iniziale di quello successivo rischiando, se pur poco, di ingannare lo stimato lettore.

lunedì 13 ottobre 2008

giovedì 4 settembre 2008

sabato 2 agosto 2008

giovedì 31 luglio 2008

IL PARADISO ALL' IMPROVVISO.




La revoca, tramite delibera di Giunta, di tutti i pareri positivi rilasciati dal Comune di Augusta ad impianti di incenerimento previsti nel suo territorio.
Questo l'oggetto che il sottoscritto sente l'obbligo di proporre, con una certa priorità, ai nuovi Assessori dell'Amministrazione Carrubba per una delle prime riunioni di Giunta, poiché è impensabile accettare autorizzazioni a nuovi impianti industriali, di qualunque natura essi siano, senza che si sia fatta completa luce sul nesso di causalità tra inquinamento e malattie, ovvero porsi seriamente l'interrogativo se ci troviamo ancora in un territorio ad "alto rischio di crisi ambientale" o se, improvvisamente e come d'incanto, la fascia che va da Augusta a Siracusa sia diventata un paradiso terrestre con bellissime coste bagnate da un azzurro mare e con entro-coste coltivate a rigogliosi alberi da frutto grazie a fresche sorgenti di pura acqua cristallina.
Sul fatto che gli inceneritori rischino di essere altamente inquinanti non possono esserci dubbi poiché questo è stato comprovato da più studi e ricerche scientifiche, ma se ciò non bastasse vorrei ricordare la tesi non veritiera degli impianti per Biomasse, fu infatti l'On. Eugenio Minasso, nel settembre 2007, a denunciare che gli impianti per Biomasse fossero degli “inceneritori mascherati costosi ed inquinanti”. A comprovare ulteriormente la pericolosità ambientale e sanitaria del metodo d'incenerimento è appunto il fatto che non si stia dicendo il vero sul "tranquillizzante utilizzo di legno vergine" da bruciare in questi impianti.
All'annullamento dei pareri sugli inceneritori dovrebbero seguire tutti gli strumenti necessari per istituire le 5 isole ecologiche che erano state previste in città e un centro comunale di raccolta, le sole strutture che, favorendo la raccolta differenziata, sarebbero in grado di ridurre la grande mole di rifiuti prodotti, strutture la cui mancanza caratterizza una comunità per la sua arretratezza in fatto di igiene e civiltà simile a realtà da terzo mondo, per rendersene conto basterebbe, giornalmente, dare un occhiata nei pressi dei cassonetti dei rifiuti dove, in particolare in questo periodo, vengono depositati numerosi e ingombranti rifiuti durevoli.
31/07/08 Giovanni Intagliata
(iscritto, dal 2003, ai democratici di Sinistra)

venerdì 25 luglio 2008

«Possibile avere un mare pulito»


Intagliata propone di collegare la fogna al depuratore Ias
«Possibile avere un mare pulito»

«Un cancello che sbarra l'accesso alla costa rappresenta uno dei più arroganti simboli dell'indebita appropriazione privata a danno del bene comune così come il versamento di acque nere in mare, trovandoci nel terzo millennio, costituisce una grave macchia per la classe politica».A sostenerlo è Giovanni Intagliata, dal 2003 esponente dei Democratici di sinistra, ora confluiti nel Pd. «Vorrei però segnalare un esempio di mare "concesso" a chi non può concedersi costosi lidi e ferie oltreporta... basta semplicemente far finta di non vedere il pericoloso eternit e tapparsi il naso per non sentire il nauseabondo "profumo" di una distesa di alghe morte che caratterizzano quella che potrebbe essere, se bonificata, una simpatica spiaggetta sita appena dopo il Club nautico in zona Granatello. Mi meraviglia che i sensibili uffici comunali di competenza non siano ancora intervenuti». In tutta la costa vige il divieto di balneazione, quindi gli impianti della Marina militare sono solo elioterapici, come del resto è scritto in più parti all'interno degli stabilimenti destinati ai militari attivi, a quelli in congedo e ai loro ospiti. «Nel terzo millennio - sottolinea Intagliata - è vergognosa la mancanza di un depuratore e diventa oltraggiosa se si pensa che gli impianti dell'Ias non è tanto distante. Già esiste la tubazione che da Augusta arriva a Punta Cugno, - spiega - si interrompe per un breve tratto e poi c'è la condotta che collega tutta la zona industriale fino all'Ias. Il tratto mancante quindi secondo voci di corridoio consolidate nel tempo e mai smentite, parlano è di 500 metri o al massimo un chilometro».Intagliata suggerisce di completare la condotta per convogliare le acque nere della città e «dirottarle» dal mare al depuratore, quindi restituire ai cittadini specchi d'acqua in cui diventi possibile fare il bagno.
Anna Burzilleri "La Sicilia" 25 luglio 2008

martedì 22 luglio 2008

Il mare negato e quello "concesso"

(spiaggia colma di alghe morte)

(sentiero-discarica che porta alla spiaggia)

Un cancello che sbarra l'accesso alla costa rappresenta uno dei più arroganti simboli dell'indebita appropriazione privata a danno del bene comune così come lo sversamento di acque nere in mare, trovandoci nel terzo millennio, costituisce una grave macchia per la classe politica, ecco perchè ritengo che l'amico Raimondo Raimondi ha esattamente riportato la realtà sul mare negato e sulla situazione balneare che riguarda la nostra città.
Io vorrei invece segnalare, anche fotograficamente, un esempio di mare "concesso" a chi non può concedersi costosi lidi e ferie oltreporta ...basta semplicemente far finta di non vedere il pericoloso eternit e tapparsi il naso per non sentire il nausebondo "profumo" di una distesa di alghe morte che caratterizzano quella che potrebbe essere, se bonificata, una simpatica spiaggetta sita appena dopo il Club Nautico in zona granatello. Mi meraviglia che i sensibili uffici comunali di competenza non siano ancora intervenuti.


Giovanni Intagliata

(iscritto,dal 2003, ai Democratici di Sinistra)

lunedì 14 luglio 2008

Chissà se al Principe Umberto piacevano i capperi ...

(Via Principe Umberto-Augusta)


Bau bau ...al bagno


(zona saline - granatello)

mercoledì 2 luglio 2008

Concetto Mendola e la sua "Casa Gialla"

Nuovo inserimento nella sezione AugustaPittorica
Concetto Mendola


mercoledì 25 giugno 2008

“Attestazione di solidarietà” ai Sig. politici Nunzio Perrotta e Diego Maiolino

(bacinella vuota)



Manifesto la mia "solidarietà" ai Sig. politici Nunzio Perrotta e Diego Maiolino, rispettivamente, per i "malesseri con conati di vomito" e per il "senso di incredulità" che stanno attualmente provando, secondo le Loro dichiarazioni, a causa delle scelte politiche del Dott. Giacinto Franco e Prof. Luigi Solarino, scelte politiche nel cui merito non ritengo, eventualmente, entrare così presto, così come, fin'ora, non sono entrato nel merito di certi "cambi di simbolo". Ho ritenuto, con il presente documento, esprimere la mia "solidarietà" a Lor Signori poichè credo di sapere bene cosa si prova quando si resta "esterefatti"(?) visto che nel Giugno 2007 ebbi modo di provare un certo (uguale?) malessere fisico-politico dopo che il governo Prodi espresse, in merito al "dissennato disegno di attuazione del Piano Regionale dei Rifiuti", il proprio assenso al governo della nostra Regione all'epoca retto dal Presidente Cuffaro, atto allora stigmatizzato dal nostro Sindaco con la pubblicazione di una lettera in cui manifestava amarezza, delusione, smarrimento, ma nessun malessere con “conati di vomito”.
Auguri sinceri di pronta "guarigione" quindi a Lor Signori, anche perchè se ci fosse chi non intendesse spendere le risorse per le improcrastinabili bonifiche potrebbe sentirsi “agevolato” da questi fastidiosi Loro malesseri.

25/06/2008 Distinti saluti
Giovanni Intagliata
(iscritto, dal 2003, ai Democratici di Sinistra)

domenica 22 giugno 2008

domenica 8 giugno 2008

La franca richiesta di un "nobile passo indietro politico" rivolta al Sindaco uscente Massimo Carrubba.

di Giovanni Intagliata




Dopo essermi, non senza "difficoltà", lungamente impegnato e dopo aver osservato con attenzione gli sviluppi politici avvenuti ad Augusta in questi ultimi cinque anni, soprattutto su temi di Ambiente e Sanità, ritengo sufficiente, ora, basarmi su una semplice analisi logica prospettiva per capire, e comunque così mi sembra, che i pareri "tecnici" positivi, di cui si è appreso sulla stampa (dove se ne asseriva anche il "dovere" del rilascio a Enti superiori) nel recente passato, espressi a proposito di alcuni inceneritori previsti nel nostro territorio, non siano solo pareri tecnici di iniziativa dei dirigenti come è stato addotto, ma, di fatto, anche pareri politici cioè relativi a specifiche scelte di Governo di chi amministra la nostra Città, per il semplicissimo motivo che sono stati espressi su carta intestata "Comune di Augusta", quindi, inequivocabilmente, per conto dell'Ente Comunale.
Resta da chiedersi se il Sindaco o la Giunta, nel caso in cui i dirigenti e consulenti esterni avessero davvero agito autonomamente (anche questo riferitoci tramite stampa) nel rilasciare i pareri positivi, avrebbero potuto annullare tali pareri, rispettivamente, con una determina o una deliberazione, cosa che non mi sembra sia avvenuta, si è invece fatto ricorso alla giustizia, cosa che al sottoscritto appare, forse per la poca conoscenza dei codici, "contradditorio e conflittuale" con gli stessi pareri positivi espressi.
Inoltre non riesco ancora a spiegarmi l'assunzione di "consulenti" esterni adibiti alla nobile funzione di difesa e salvaguardia del nostro territorio visto che poi sono stati soprattutto dirigenti interni ad esprimere i pareri e addirittura, come gia detto, pareri positivi.
A cosa equivale, se non ad un "abbassamento della guardia", la riduttiva "trasformazione" del settore Ecologia, verificatasi nel 2005, che invece di essere potenziato è passato, per "contenimento delle spese", a semplice servizio del Settore Lavori Pubblici? (Cosa che, per certi aspetti, richiamerebbe alla memoria un più recente "accorpamento" a livello nazionale).
Con l'analisi globale di un ormai completo quinquennio di Amministrazione Comunale diretta dal Sindaco Massimo Carrubba esprimere, dal punto di vista di cittadino impegnato, una lecita opinione tracciando così un bilancio politico sugli argomenti di primaria e fondamentale importanza come Ambiente e Salute ( ben altro che "progetti" di Giardini Pubblici) riesce abbastanza semplice: "negligente fallimento politico" è un giudizio che mi sento tranquillamente di esprimere, frenando, tuttavia, la forte tentazione di optare per "intenzionale tradimento politico" come le concrete e gravi incongruenze su citate indurrebbero a far pensare.
In ogni caso vi sono, secondo la mia opinione, tutti i presupposti etico-politici perchè il Sindaco uscente Massimo Carrubba, con rispetto alla Sua persona, rinunci, liberamente, alla ricandidatura per la carica di primo cittadino, fa ancora in tempo a ridurre la gravità degli "errori" politici commessi ammettendoli, da uomo politico, Egli stesso, compiendo, appunto, un nobile passo indietro politico.
Con la massima deferenza personale,minima quella politica


Giovanni Intagliata
(iscritto, dal 2003, ai Democratici di Sinistra)

mercoledì 4 giugno 2008

Carbone si,carbone no, ancora no, sgombero si ...infatti resta qui.

(clicca l'immagine per leggere)
(clicca l'immagine per leggere)
(clicca l'immagine per leggere)
(clicca l'immagine per leggere)
GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA

Parte Prima
Palermo - Venerdì 8 Giugno 2007 - N. 26
(Il testo della Gazzetta Ufficiale è riprodotto solo a scopo informativo e non se ne assicura la rispondenza al testo della stampa ufficiale, a cui solo è dato valore giuridico. Non si risponde, pertanto, di errori, inesattezze ed incongruenze dei testi qui riportati, nè di differenze rispetto al testo ufficiale, in ogni caso dovuti a possibili errori di trasposizione)

DISPOSIZIONI E COMUNICATI
ASSESSORATO DEL TERRITORIO E DELL'AMBIENTE
Autorizzazione alla ditta Se.PA.Mar s.r.l., con sede in Siracusa, per le emissioni in atmosfera derivanti dall'impianto sito in Augusta.Con decreto del dirigente generale del dipartimento regionale territorio e ambiente n. 346 del 27 aprile 2007, è stata concessa, ai sensi dell'art. 269 del decreto legislativo n. 152/06, alla ditta Se.PA.Mar s.r.l., con sede legale in Siracusa, via Ofanto n. 3, l'autorizzazione alle emissioni in atmosfera derivanti dall'impianto per lo stoccaggio di carbon fossile, sito in contrada Monaca s.n., Augusta.

domenica 1 giugno 2008

"Sperimentazione 2000" Buzzi Unicem: chi le cavie ...e a chi caviale?

(clicca l'immagine per leggere)
Solitamente ad una "sperimentazione" industriale
equivale il rischio che vi siano delle cavie
e naturalmente la certezza di "caviale" (business) ...

martedì 27 maggio 2008

A buon intenditor poche ...nozioni

Nozione d'informatica logica ...e utile
.
Rappresentazione grafica
del movimento fisico alternato dei "cluster"
durante la frammentazione e la deframmentrazione nel disco fisso
del "cervellone" elettronico.
A buon intenditor poche ...nozioni.


(clicca l'immagine)

lunedì 19 maggio 2008

"Esteso all'energia il Segreto di Stato"



Esteso all'energia il segreto di Stato
Federico Rendina


(Fonte: Il Sole 24 Ore del 09 05 08)

Una corsia preferenziale, un po' nascosta ma proprio per questo più rapida. Potrà servire a risolvere finalmente il problema del deposito unico per lo smaltimento delle scorie nucleari italiane. In nome del segreto di Stato. Che consentirà di dire basta alle defaticanti mediazioni, alle insurrezioni locali, ai tormenti senza fine che hanno cancellato ogni progetto pensato per mettere "in sicurezza" le nostre scorie, per sfociare nell'episodio eclatante del sito geologico di Scanzano Ionico, individuato dal secondo Governo Berlusconi (era il novembre del 2003) con un decreto poi frettolosamente cancellato dopo i moti di popolo fomentati trasversalmente da tutte, ma proprio tutte, le forze politiche locali.
La soluzione, fatto curioso, viene da un provvedimento legislativo lasciato in eredità al nuovo governo Berlusconi dall'Esecutivo di centrosinistra che ha appena levato le tende. Con un Dpcm entrato in vigore il 1º maggio (Gazzetta Ufficiale 16 aprile 2008, n.90) il segreto di Stato potrà essere applicato, in nome della tutela della sicurezza nazionale, ad una lunga serie di infrastrutture critiche: non solo gli armamenti o le installazioni militari ma anche, ad esempio, agli «impianti civili per produzione di energia» con annessi e connessi. Immediato l'allarme delle associazioni ambientaliste, che rimbalza sui loro siti internet: guai se il nuovo regolamento dovesse essere usato, con la scusa di tutelare gli interessi nazionali, per oliare al di là del lecito le opere controverse, magari per affrettare il ritorno in Italia delle centrali nucleari promesso dal Governo Berlusconi.
Per la verità è difficile pensare che qualcuno possa affrettare la costruzione di una centrale nucleare, o anche di un semplice impianto di generazione elettrica a turbogas o di un rigassificatore, ricorrendo al segreto di Stato. Più concreta l'ipotesi che il Dpcm possa facilitare il passo propedeutico a qualunque ipotesi di ritorno operativo al nucleare italiano: la soluzione, appunto, dell'annoso problema della conservazione e del trattamento in una struttura dedicata del materiale radioattivo conservato provvisoriamente nelle strutture delle vecchie centrali nucleari fermate dal referendum del 1987, in altri siti disseminati sul territorio o provvisoriamente (e a caro prezzo) conferito all'estero. Il provvedimento entrato in vigore all'inizio del mese potrebbe ben combinarsi con i nuovi criteri per individuare il sito unico tracciati, sempre dal Governo Prodi, nell'ottobre scorso: entro sei mesi (tempi già scaduti, quindi) si sarebbe dovuto elaborare il progetto per un sito unico di superficie con le caratteristiche di un polo tecnologico per la ricerca e la formazione di settore. Nulla esclude che una struttura di questo genere possa nascere, ad esempio, in uno dei siti di ricerca dell'Enea, da riadattare anche ricorrendo al segreto di Stato su parte delle strutture.
Molti dei centri operativi dell'Enea sono già ampiamente blindati (i laboratori della Casaccia tra Roma e Bracciano, ad esempio). E la riservatezza, in questo caso, potrebbe essere gestita con regole e prassi già consolidate. Ciò vale per tutta la "filiera": dagli iter autorizzativi al monitoraggio, dalla costruzione alla logistica. «Nei luoghi coperti dal segreto di Stato - si legge nel Dpcm- le funzioni di controllo ordinariamente svolte dalle aziende sanitarie locali e dal Corpo nazionale dei vigili del fuoco, sono svolte da autonomi uffici di controllo collocati a livello centrale dalle amministrazioni interessate che li costituiscono con proprio provvedimento». E le amministrazioni «non sono tenute agli obblighi di comunicazione verso le aziende sanitarie locali e il Corpo nazionale dei vigili del fuoco a cui hanno, comunque, facoltà di rivolgersi per ausilio o consultazione».
In ogni caso «sono suscettibili di essere oggetto di segreto di Stato le informazioni, le notizie, i documenti, gli atti, le attività, i luoghi e le cose attinenti alle materie di riferimento esemplificativamente elencate ». Come a dire: tutto ciò che riguarda direttamente o indirettamente non solo le strutture da mantenere segrete ma anche le motivazioni della loro esistenza.

sabato 17 maggio 2008

Comunicato Politico

Comunicato Politico di Giovanni Intagliata
rivolto agli organi di stampa e all'opinione pubblica





Il sottoscritto Giovanni intagliata,

- in vista della imminente scadenza del tempo utile per la presentazione delle liste per le elezioni amministrative del Comune di Augusta;

- non potendosi ritenere assolutamente certo dell'avvenuto definitivo scioglimento del Partito dei Democratici di Sinistra appreso dalla stampa e non anche da ufficiale notifica comunicativa da parte di funzionari del Partito al quale ha aderito già dal 2003 e verso cui comunque ritiene regolare la propria posizione di iscritto sino ad oggi avendo richiesto, in tempo più che utile, la tessera 2008 con raccomandata, inspiegabilmente senza risposta, indirizzata al segretario della locale sezione;

- non potendosi ritenere assolutamente certo, nel caso dell'avvenuto definitivo scioglimento del Partito dei Democratici di Sinistra, di una "non rinascita" del Partito;

- non potendosi, di conseguenza, ritenere assolutamente certo che il Partito dei Democratici di Sinistra non presenterà lista di candidati per ormai prossime o future elezioni alla quale il sottoscritto potrebbe essere interessato come candidato;

a rafforzamento del suo impegno civile, della sua passione e coerenza politica

dichiara

di non aver, ad oggi, aderito a nessun altro Partito, Movimento Politico o Lista Civica ne intende farlo.

Augusta,18 Maggio 2008
Giovanni Intagliata
(iscritto ai DS dall'anno 2003)

martedì 22 aprile 2008

Registro Tumori: campagna di Informazione, Sensibilizzazione e Sostegno


(immagine da stampare)


(Storia visiva Registri Tumori AIRTUM)



AugustaVìvã lancia una campagna
di
Informazione, Sensibilizzazione e Sostegno

dal titolo:


"Alta Responsabilità Dati Sanitari"


a favore dell'area territoriale Augusta-Priolo-Melilli (area ad alto rischio ambientale '1990'/area in piena crisi ambientale '2002') per l'itinerario dell' Istituzione, a livello Nazionale, di uno specifico Registro Tumori "dedicato" esclusivamente ai tre Comuni (in fase di accreditamento, ma per l'intera provincia di Siracusa, solo c/o L' AIRTUM http://www.registri-tumori.it/).
Chiunque voglia partecipare a questa importante campagna d'informazione, chiaramente riguardante un ulteriore ma migliore strumento utile alla conoscenza per la tutela della salute nella nostra zona (interessata da numerosi progetti d'incenerimento rifiuti), può linkare il presente post nel Suo sito o comunque diffonderne l'argomento con i mezzi a disposizione come per esempio stampare ed esporre il presente documento, completo della mappa Registri Tumori dell'AIRTUM, in luoghi che ne favoriscano la visione, la lettura e quindi la conoscenza dell'argomento trattato a maggior numero di persone.
Ringraziamenti
e complimenti per quanto potrete fare per il presente e per il futuro delle nostre comunità ...ricordando sempre che:
.
"fatti non fummo per viver come bruti
ma per seguire virtute e conoscenza"


http://augustaviva.blogspot.com/







giovedì 17 aprile 2008

La miracolosa (e "provvidenziale") sparizione


Povero Don Camillo, con chi litigherà ora?
- Era un film, recitavano, fingevano ... - direte Voi.
Ma nella realtà ...finge "Don Camillo"?

martedì 15 aprile 2008

"Ricchezza (d'Animo) & povertà"

(avanzamento della desertificazione)
Come "combattere" la povertà
...
La Povertà,
sia essa assoluta o Relativa,
non si combatte con una mera
seppur solidale elemosina
ma Risanando dapprima
le gravi ferite
alla Dignità Umana
e dopo ponendo la massima
Ricchezza d'Animo.
...

giovedì 10 aprile 2008

torna su ...clicca giù

Augusta Viva - 2007 © Copyright - Tutti i diritti riservati
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato, senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base di opinioni, commenti, segnalazioni, contributi culturali mai da ritenersi comunicati stampa giornalistici, ma di aggiornamento occasionale. Pertanto, non può essere considerato, ne si ritiene, in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.

I sondaggi pubblicati in questo sito non hanno alcun valore statistico ne scientifico. Si tratta infatti di argomenti proposti a tutti e non basati su un campione elaborato scientificamente. Il loro unico scopo è di dare ai visitatori un facile strumento per esprimere la propria libera opinione e conoscere quella degli altri su temi di attualità e di cultura.